Il pane raffermo può diventare un ingrediente prezioso in cucina. Eccovi 5 rapidi suggerimenti su altrettanti modi per utilizzarlo.

Pangrattato

É uno degli usi più comuni del pane raffermo e ci permette di risparmiare sull’acquisto di un prodotto confezionato che potrebbe contenere additivi e/o conservanti. Basta tritarlo finemente e poi conservarlo in un contenitore chiuso ermeticamente.

pangrattato_homemade
Image credit greenme.it

Crostini

Un’idea semplice e golosa per riutilizzare il pane secco. Tagliate a cubetti il pane e rosolatelo in una padella con dell’olio extra vergine di oliva, sale e un po’ di rosmarino. I crostini saranno pronti non appena avranno raggiunto un colore dorato. Ottimi da servire con zuppe, minestre o insalate.

Agrodolce
Image credit agrodolce.it

Bruschette con il  pane raffermo

Un altro classico utilizzo del pane vecchio sono le bruschette, ottime per antipasti o aperitivi. Tagliate a fette il pane e cuocetelo in forno fino a raggiungimento della doratura. Le bruschette possono essere condite nei modi più disparati, ad esempio con sale e olio, pomodoro fresco e basilico, verdure grigliate, e molto altro. Giocate di fantasia!

bruschetta
Image credit buonissimo.org

Vellutate e zuppe

Un’idea per rendere più cremose le vostre vellutate o passati di verdure è quella di aggiungere del pane secco tagliato a pezzetti poco prima della fine della cottura, attendere che si ammorbidisca e poi frullare tutto.

vellutata
Image credit lottieandoof.com

Gnocchi

L’ultima ricetta per riutilizzare il pane raffermo arriva dalla cucina povera regionale. Per la preparazione degli gnocchi, al posto della farina possiamo usare il pane raffermo grattugiato, col quale otterremo un composto morbido da lavorare insieme ad altri ingredienti come le patate, la zucca o le carote lessate e schiacciate. In alternativa, anziché grattugiarlo il pane raffermo può essere ammorbidito con un po’ di acqua o di brodo, in modo da poterlo unire più facilmente agli altri ingredienti.

gnocchi
Image credit greenme.it
Buon appetito!
Pane raffermo, 5 modi per utilizzarlo in cucina ultima modifica: 2015-03-21T17:40:30+00:00 da Giada

1 risposta

  1. Site

    Per prima cosa lavate le acciughe, eliminando il sale, togliete le lische e tritatele finemente. Ora mettete il formaggio cremoso in una ciotola e lavoratelo insieme alle acciughe in modo tale che si amalgami bene. Aggiungete quindi prezzemolo, origano e paprica e mescolate bene, con una forchetta. Versate un filo d’olio e continuate a mescolare. Fate tostare le fette di pane raffermo in forno; una volta pronte spalmatevi la crema di acciughe e servite.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata